Terre e rocce da scavo, le linee guida

terre e rocce di scavo - gestione rifiuti

Il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) pubblica le “linee guida sull’applicazione della disciplina per l’utilizzo di terre e rocce da scavo” con lo scopo di fornire una visione unitaria e trasparente del complesso tema delle terre e rocce da scavo.

Le linee guida fornisconio un approfondimento sugli adempimenti definiti dal Decreto del Presidente della Repubblica n.120 del 13 giugno 2017 "Regolamento recante la disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo, ai sensi dell’articolo 8 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164.". 

Dopo un inziale inquadramento normativo il documento si sofferma ad esempio sulle operazioni di caratterizzazione delle di terre e rocce da scavo (es. verifica dei requisiti ambientali, determinazione della percentuale del materiale antropico, determinazione dei valori di fondo) nonchè sulla gestione di TRS come sottoprodotto o nella previsione della loro esclusione dalla disciplina di gestione dei rifiuti (con particolare riferimento a contesti specifici quali ad esempio la gestione nei siti oggetto di procedimenti di bonifica, TRS contenenti amianto, presenza di materiali di riporto) chiarendo anche alcuni aspetti della “normale pratica industriale”.

Infine lsono presenti delle indicazioni alle agenzie del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente in merito ai criteri da adottare per la programmazione delle ispezioni, dei controlli e delle verifiche nonché sui criteri per le verifiche tecniche ed amministrative finalizzate alla valutazione preliminare del piano di utilizzo.

Leggi il testo integrale delle “linee guida sull’applicazione della disciplina per l’utilizzo di terre e rocce da scavo”