Sull'obbligo di designazione degli addetti al primo soccorso

primo soccorsoIl datore di lavoro che abbia predisposto e mantenuto la Camera di Medicazione in ottemperanza all'art. 30 del DPR 303/56 all'interno della quale sono presenti per tutta la durata dell'attività lavorativa un Medico Competente ed Infermieri Professionali è comunque obbligato alla designazione e formazione degli addetti al primo soccorso?

Su tale tema si è espressa la Commissione per gli Interpelli a seguito di un quesito formulato dall'ENEA (Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo economico sostenibile).

Leggi tutto...

La formazione a distanza di RSPP e ASPP

formazione sicurezza sul lavoro RSPPCon l'interpello n.18/2016 la Commissione per gli Interpelli risponde ad un quesito formulato dal Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC) circa la possibilità di per aspiranti RSPP ed ASPP di frequentare i corsi di abilitazione previsti (Modulo A, Modulo B e Modulo C) alla luce della recente modifica dell'art. 98 comma 3 del Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro che introduce la possibilità per i Coordinatori per la Sicurezza di poter svolgere i corsi di aggiornamento in modalità FAD (formazione a distanza).

Leggi tutto...

Milleproroghe 2017: gli effetti nel campo della sicurezza sul lavoro

gazzetta ufficiale sicurezza sul lavoroIl Decreto Legge n.244 del 30 dicembre 2016, Milleproroghe 2017, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre, interviene nel campo della salute e della sicurezza sul lavoro prorogando i termini di applicazione relativi a registri degli esposti agli agenti cancerogeni e biologici e adeguamento della normativa antincendio nelle scuole.

Leggi tutto...

Guida alla redazione di procedura per i lavori in quota su elettrodi aerei

rischio caduta dall'altoUna nuova guida pubblicata dall'INAIL e redatta dal gruppo di lavoro costituito da rappresentanti del Ministero del Lavoro, da rappresentanti del Ministero della Salute, da rappresentanti dell’INAIL (CONTARP e DIT), da rappresentanti del Coordinamento tecnico delle Regioni e del Comitato Elettrotecnico Italiano affronta il rischio, particolarmente grave per la sicurezza, di caduta dall'alto nelle attività lavorative, non configurabili come lavori sotto tensione, svolte nell’ambito degli interventi per la costruzione, demolizione, esercizio e manutenzione delle linee elettriche aeree.

Leggi tutto...

La formazione degli addetti al soccorso stradale

soccorso stradaleLa Commissione degli Interpelli risponde ad un quesito formulato dalla CNA sull'applicabilità del Decreto Interministeriale 4 marzo 2013 ed in particolare dei criteri e delle modalità di formazione da questo previste agli addetti ed alla conduzione dei carri attrezzi, in attività di soccorso stradale.

Il citato decreto individua i criteri generali di sicurezza sul lavoro relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare ed oltre a definire le procedure di sicurezza da adottare nelle attività di apposizione della segnaletica per la delimitazione di cantieri stradali in presenza di traffico veicolare, definisce anche la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione da assicurare a ciascun lavoratore impiegato in tale attività.

Leggi tutto...

Valutazione del rischio di esposizione a campi elettromagnetici: recepita la nuova direttiva

valutazione campi elettromagnetici RomaIl Decreto Legislativo n.159 del 1° agosto 2016 recepisce interamente la direttiva 2013/35/UE sulle disposizioni minime di sicurezza e di salute relative all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dagli agenti fisici (campi elettromagnetici) ed interviene aggiornando la precedente disciplina costituita dal titolo VIII, capo IV del d.lgs. 81/2008.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 agosto 2016 ed entrato in vigore il 2 settembre 2016, le disposizioni in esso contenute vanno a sostituire interamente gli articoli dal 206 al 212 del testo unico sulla sicurezza sul lavoro introducendo altresì un nuovo articolo, ossia il 210 bis.

Leggi tutto...

La gestione del rischio incendio negli impianti di demolizione

autodemolizioni valutazione rischio incendio romaUn interessante documento divulgativo redatto a cura del dipartimento Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione (CONTARP) dell'INAIL si sofferma sulla prevenzione e protezione del rischio di incendio e di esplosione all'interno di unpianti di demolizione dei veicoli fuori uso.

Leggi tutto...

Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e soci lavoratori

elezione rlsLa figura del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è disciplinata dall'art.42 del Testo Unico sulla Sicurezza sul lavoro, tale articolo stabilisce al comma 5 che il numero, le modalità di designazione o di elezione del rappresentante sia stabilito dal Contratto Collettivo Nazionale di riferimento.
A tal proposito la Regione Marche ha avanzato istanza di interpello onde conoscere il parere della Commissione degli Interpelli rispetto un caso particolare che si è venuto a creare in seguito alla stesura nel settembre del 2011 del Accordo nazionale applicativo del d.lgs. n. 81/2008 tra CGIL, CISL e UIL da una parte e CNA -Confederazione Nazionale dell’Artigianato e delle PMI-, Confartigianato Imprese, Casartigiani e CLAAI dall’altra.

Leggi tutto...

Modificati gli allegati 3A e 3B al Testo Unico

sorveglianza sanitaria romaCon il Decreto Ministeriale del 12 luglio 2012 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 184 dell’8 Agosto 2016 recante "Modifiche relative ai contenuti degli allegati 3A e 3B del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e alle modalità di trasmissione dei dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori." si è provveduto all'ennesima modifica dei contenuti delle cartella sanitaria e di rischio, dei contenuti minimi del giudizio di idoneità, nonchè dei contenuti e delle modalità di trasmissione delle informazioni relative a i dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori.

Leggi tutto...

La sorveglianza sanitaria dei medici in continuità assistenziale

medicina lavoroLa Commissione per gli Interpelli risponde ad un quesito formulato dalla Regione Lazio in merito all'obbligo di sorveglianza sanitaria nei confronti di medici di continuità assistenziale.

La richiesta è stata originata dalla mancata partecipazione di alcuni medici alla visita medica di sorveglianza sanitaria, rifiuto che è tato giustificato da questi ultimi inquanto la norma che disciplina tale attività non è "applicabile alla fattispecie contrattuale ad essi inerente, asserendo la sola facoltà (e non l’obbligo) da parte degli stessi di beneficiare della sorveglianza sanitaria”.

Leggi tutto...

Nuovo Accordo Stato Regioni pubblicato in Gazzetta Ufficiale

gazzetta ufficialePubblicato in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.193 del 19 agosto 2016 l’Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016 finalizzato alla individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell’articolo 32 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni.

La data di pubblicazione è di fondamentale importanza poiché a partire dalla stessa sono definite alcune delle scadenze per l’applicazione dell’accordo stesso.

Leggi tutto...

Visite mediche e tempo necessario agli spostamenti: chi paga?

sorveglianza sanitaria 1L'USB (Unione Sindacale di Base) ha richiesto il parere della Commissione degli Interpelli per avere chiarimenti sul soggetto su cui devono ricadere gli oneri finanziari sostenuti per permettere al lavoratore soggetto a sorveglianza sanitaria di raggiungere, con mezzi pubblici o privati, il luogo designato dal Medico Competente per l'espletamento degli esami clinici e biologici e delle indagini diagnostiche previste dall'art. 41, comma 4, primo periodo, del Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro complementari alle visite mediche periodiche previste dalla normativa in oggetto. Inoltre la Commissione è stata interrogata sulla possibilità di considerare il tempo necessario a tali spostamenti quale orario di lavoro.

Leggi tutto...

Nuovo Accordo Stato Regioni: definiti i crediti formativi

credi formativi sicurezza sul lavoro RomaIl 9 agosto 2013 con l'approvazione della Legge n. 98 di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge 21 giugno 2013, n. 69 "Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia" (pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 194 del 20 agosto 2013), veniva introdotto nel panorama legislativo in materia di sicurezza sul lavoro il concetto di credito formativo.

Leggi tutto...

Costi per la sicurezza in cantiere

lavoro in quota PLELa Regione Toscana ha interrogato la Commissione per gli Interpelli in merito la possibilità di annoverare fra i costi per la sicurezza, dettagliati nel Piano di Sicurezza e Coordinamento ai sensi dell'art. 100 comma 1 del D.Lgs. 81/2008 e ss.mm.ii., una piattaforma aerea su carro; tale attrezzatura ha la funzione di sostituire una ponteggio fisso poiché si ritiene che la stessa garantisca maggiori condizioni di sicurezza per l'esecuzione dei lavori previsti.

Leggi tutto...

Nuovo Accordo Stato Regioni: la formazione dei lavoratori

formazione SSLIl nuovo Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 non si sofferma solo ed esclusivamente sulla disciplina della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ma interviene altresì fornendo ulteriori importanti dettagli a quanto già disciplinato da un altro Accordo Stato-Regioni, quello del 21 Dicembre 2011, in materia di formazione dei lavoratori ai sensi dell'art.37 del testo unico sulla sicurezza sul lavoro.

Leggi tutto...

Cantieri stradali e recinzione di cantiere

canieri stradaliCon l'interpello n.12/2016 la Commissione per gli Interpelli risponde ad un quesito formulato dalla Regione Toscana sulla possibilità di poter considerare la segnaletica e delimitazione di cantiere prevista dal Codice della Strada e definita dal DM del 10 luglio 2002 quale soluzione per l'adempimento degli obblighi sanciti dall'art.109 del d.lgs. n. 81/2008”.

Leggi tutto...

Nuovo Accordo Stato Regioni: la formazione di RSPP e ASSP

formazione RSPP ASPPIn questo articolo sono dettagliate le principali novità introdotte dal nuovo Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016 in merito alla formazione ed aggiornamento di Responsabili ed Addetti del Servizio di Prevenzione.

Analogamente a quanto previsto dalla precedente norma in materia il percorso formativo di tali soggetti è articolato in tre diversi moduli A, B e C:

Leggi tutto...

Il datore di lavoro ha l'obbligo di valutare tutti i rischi...

valutazione dei rischi ambentaliLa Commissione degli Interpelli risponde all'istanza formulata dalla UILtrasporti sull'obbligo da parte del Datore di Lavoro di dover annoverare nel corso della valutazione dei rischi anche quei rischi, cui è esposto in particolare il personale viaggiante delle compagnie aeree, legati e dipendenti dalle condizioni geo-politiche dei paesi esteri.

In particolare si chiede di conoscere se all'interno del Documento di Valutazione dei Rischi debba essere altresì valutata la situazione ambientale e di sicurezza intesa anche come security quale causa potenziale di pericoli cui potrebbero esposti i lavoratori durante  la temporanea permanenza all'estero.

Leggi tutto...

Nuovo Accordo Stato-Regioni su formazione RSPP e ASPP

formazione RSPPApprovato il 7 luglio 2016 l'accordo che dispciplina la durata ed i contenuti minimi dei corsi di formazione rivolti a Responsabili ed Addetti del Servizi di Prevenzione e Protezione, ai sensi dell’articolo 32 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni.

Leggi tutto...

L'infortunio in itinere

infortunio in itinereOpuscolo informativo dell'INAIL che fornisce chiarimenti sull'indennizzo degli infortuni in itinere.
L’Inail infatti oltre a tutelare i lavoratori che subiscono un infortunio durante lo svolgimento della propria attività lavortiva estende altresì la copertura assicurativa al normale tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il luogo di lavoro. Tuttavia perchè tale infortunio sia riconosciuto e indennizzato è necessario che siano verificate particolari condizioni di cui non sempre si è al corrente.

Leggi tutto...

Calcestruzzo: dalla produzione alla consegna

calcestruzzo fornitura e produzione

L'INAIL in collaborazione con ATECAP (Associazione tecnico-economica del calcestruzzo preconfezionato) ha pubblicato quattro quaderni dedicati interamente alle fasi di produzione e consegna presso terzi di calcestruzzo.

Leggi tutto...