Requisiti del preposto alla esercizio dell'attività commerciale dì vendita e di somministrazione di alimenti e bevande

requisiti HACCPIl ministero dello Sviluppo Economico ha fornito con la risoluzione n. 49477 del 26 marzo 2014 chiarimenti in merito alla possibilità per un titolare di attività di ludoteca per bambini, con annessa somministrazione di alimenti e bevande confezionate, sprovvisto dei requisiti professionali richiesti dal D.Lgs. 59/2010 e s.m.i., di poter designare un preposto che ricopra tale ruolo per un'altra ditta individuale.

Leggi tutto...

Il controllo degli apparecchi di sollevamento materiali di tipo trasferibile e relativi accessori di sollevamento

Linee guida INAIL controlli apparecchiature sollevamento materialiL'INAIL ha realizzato, in collaborazione con con rappresentanti di Aisem, Ance, Anfia, Anima, Confindustria, Coordinamento tecnico interregionale della prevenzione nei luoghi di lavoro, Ministero del lavoro e delle politiche sociali e UCoMESA, il documento dal titolo "Schede per la definizione di piani per i controlli di apparecchi di sollevamento materiali di tipo trasferibile e relativi accessori di sollevamento”.

Le schede forniscono un utile strumento rivolto ai datori di lavoro per garantire l'ottemperanza dei controlli sugli apparecchi di sollevamento materiali sancito dall’art. 71 comma 8) del D.Lgs. 81/08 e s.m.i..

Leggi tutto...

La tutela dei lavoratori all'estero

tutela lavoratori esteroDisponibile on-line sul sito dell'INAIL nella sezione Pubblicazioni il documento "Infortuni sul lavoro e malattie professionali - La tutela dei lavoratori negli accordi e convenzioni internazionali di sicurezza sociale con paesi extracomunitari" redatto a cura dell'Ufficio Rapporti Assicurativi Extranazionali.

A seguito dell'apertura del mercato del lavoro a livello internazionale, lo sviluppo dell'attività imprenditoriale oltre i confini europei ed il conseguente incremento del fenomeno migratorio (sia esso anche per brevi periodi di tempo), la necessità di determinare un sistema che preservi le garanzie e le tutele dei lavoratori all'estero ha acquisito una elevata rilevanza.

Leggi tutto...

Requisiti professionali per la somministrazione di alimenti e bevande: “Diploma di Istituto Tecnico Commerciale”(Ragioneria)

Requisiti esercizio attività somministrazioneCon la risoluzione n. 45577 del 19 marzo 2014 il Ministero per lo sviluppo economico risponde ad un quesito circa il possibile riconoscimento del Diploma di istituto tecnico commerciale (conseguito nell'anno 1994) quale requisito professionale per l'esercizio di un'attività di commercio relativa al settore merceologico alimentare e di un'attività di somministrazione di alimenti e bevande ai sensi dell'art. 71 comma 6 lettera c) del Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n.59.

Leggi tutto...

Manuale di buone pratiche di igiene per le microimprese alimentari

Manuale-HACCP-microimpresePubblicato sul sito della ASL di Bergamo il documento dal titolo "Manuale di buone pratiche di igiene per le microimprese alimentari".

Il manuale è rivolto alle microimprese alimentari che svolgono operazioni "semplici" quali banchi di mercato, banchi temporanei di vendita, chioschi, auto negozi, negozi alimentari al dettaglio, macellerie, piccoli ristoranti, locali in cui sono servite prevalentemente bevande, pescherie, panetterie, ecc. per le quali è possibile provvedere ad un applicazione semplificata dei sette principi dell'HACCP.

Tale semplificazione è attuabile poichè, secondo quanto stabilito dal comma 2, punto g, dell'art. 5 del Regolamento 852/2004 CE, la documentazione e le registrazioni previste dalla normativa e necessarie a garantire i requisiti di igiene e di sicurezza degli alimenti devono essere adeguate alla natura ed alle dimensioni dell'impresa.

Leggi tutto...

Chiarimenti sull'applicabilità del Testo Unico ai lavoratori della Pubblica Sicurezza

Sicurezza sul lavoro e Dipartimento della Pubblica SicurezzaLa Commissione per gli Interpelli ha pubblicato l'Interpello n. 11 dell’11 luglio 2014 in risposta ai quesiti, formulati dal Sindacato Italiano Lavoratori di Polizia, sull’applicabilità del D.Lgs. 81/2008 negli ambiti del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, sull’obbligo del Dipartimento della Pubblica Sicurezza di dover documentare compitamente la valutazione dei rischi, effettuare la valutazione del rischio stress lavoro-correlato, provvedere alla formazione di tutti i lavoratori e individuare il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza secondo le previsioni del D.Lgs. 81/2008 e, infine, sui limiti di applicazione dell’istituto della delega di funzioni".

Leggi tutto...

La valutazione del rischio ROA per lampade a LED

valutazione rischio radiazioni ottiche artificiali LEDIl sito web Portale Agenti Fisici mette a disposizione una procedura che, alla luce dell'obbligo introdotto dal capo V del titolo VIII del testo unico in materia di sicurezza sul lavoro, permette condurre una valutazione dei rischi da esposizione a Radiazioni Ottiche Artificiali (ROA) in presenza di illuminazione generale realizzata mediante sistemi LED.
Sebbene tali dispositvi, qualora realizzati e destinati all'illuminazione generale dell'ambiente, non dovrebbero in alcun modo rappresentare un rischio per i lavoratori esposti il rapido sviluppo su lmercato di tali sistemi ha portato a condurre studi da quali è emerso un potenziale rischio fotobiologico associato alle emissioni di luce blu potenzialmente lesiva per la retina.

Leggi tutto...

Chiarimenti su formatori e verifiche finali

formazione SSLLa Commissione per gli interpelli in materia di sicurezza sul lavoro con l'interpello 12/2014 fornisce chiarimenti in merito alla formazione dei lavoratori e dei datori di lavoro in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro.

Nel dettaglio i quesiti formulati dalla Federazione Unitaria dei Titolari di Farmacia sulla possibilità da parte del datore di lavoro di poter svolgere la funzione di verificatore in caso di formazione erogata in modalità e-learning, di formatore anche per lavoratori di altre imprese dello stesso settore di attività ed inoltre richiede chiarimenti in merito alla modalità di verifica in presenza per il Datore di Lavoro (DL) che effettua la formazione per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione in modalità e-learning.

Leggi tutto...

Nuovo elenco soggetti abilitati alle verifiche periodiche

elenco soggetti abilitati verifiche periodiche attrezzatureCon Decreto Dirigenziale del 27 maggio 2014 è stato aggiornato l'elenco dei soggetti abilitati, ai sensi dell'allegato III del DM 11 aprile 2011, ad effettuare le visite periodiche volte a valutare l’effettivo stato di conservazione e di efficienza ai fini di sicurezza delle attrezzature annoverate dall'allegato VII del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.i  VII.

Leggi tutto...

Chiarimenti sull'impresa affidataria

impresa affidatariaRispondendo ad un'istanza presentata dall'Associazione Nazionale Imprese Edili Manifatturiere il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali fornisce alcuni importanti chiarimenti in materia di sicurezza sul lavoro nei cantieri edili ed in particolare su alcuni degli obblighi sanciti dalla normativa vigente circa la figura dell'impresa affidataria definita ai sensi dell'art. 89 comma 1 lettera i) come impresa titolare del contratto di appalto con il committente che, nell’esecuzione dell’opera appaltata, può avvalersi di imprese subappaltatrici o di lavoratori autonomi.

Leggi tutto...

Testo Unico - aggiornamento maggio 2014

testo unico sicurezza lavoroNuova edizione (maggio 2014) on-line, sul sito istituzionale del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, del testo coordinato del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n.81 in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro con tutte le disposizioni integrative e correttive.

Il documento include tutte le modifiche al testo del D.Lgs.81/2008, di cui si riportano di seguito le più rilevanti:

Leggi tutto...

Manuale di corretta prassi igienica per i chioschi dell'acqua

corretta prassi igienica chiosco acquaIl ministero della Salute ha validato il documento "Manuale di Corretta Prassi Igienica per la distribuzione di acqua affinata, refrigerata e/o gasata da unità distributive automatiche al pubblico" redatto dall'associazione Aqua Italia destinato a tutti i distributori automatici di acqua "chioschi dell'acqua".

L'attività di distribuzione automatica dell'acqua, come chiarito dalla Circolare Ministero Salute n. 4283 del 17 Febbraio 2011, rientra nelle attività di somministrazione di bevande cui si applica la legislazione sull'igiene dei prodotti alimentari (Regolamento CE 852/2004) ed in particolare quella relativa all’analisi dei rischi.

Leggi tutto...

Guide rapide all'utilizzo del SISTRI

SISTRIPubblicate sul sito del SISTRI - Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti - nella sezione Manuali e Guide delle utili guide rapide al fine di poter fornire agli utenti del sistema informazioni di supporto per poter utilizzare agevolmente ed in maniera efficace le applicazioni ed i servizi del SISTRI.

Le guide sono rivolte a produttori, trasportatori, recuperatori-smaltitori, intermediari e sono differenziate per ciascuno dei seguenti soggetti.

Inoltre il Ministero dell'Ambiente e della tutele del territorio e del mare ha pubbligato una guida specifica rivolta agli utenti della regione Campania.

Leggi tutto...

Chiarimenti sui soggetti formatori per Datori di Lavoro - RSPP

Formazione Datore di Lavoro RSPPLa Commissione per gli interpelli in materia di sicurezza e salute del Ministero del Lavoro con l'interpello 14/2014 fornisce chiarimenti in merito ai soggetti che possono erogare corsi di formazione per Datore di Lavoro - RSPP.

Nel dettaglio l'accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, da parte del datore di lavoro, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi prevede che i corsi stessi possano essere effettuati esclusivamente da:

Leggi tutto...

Guida per l'implementazione di SGSSL

OHSAS 18001 RomaPubblicato dalla direzione regionale per le Marche dell'INAIL il documento dal titolo "Guida operativa per l'implementazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL)".

La guida costituisce un ottimo punto di partenza per tutte quelle aziende che intendano dotarsi di un sistema di gestione della sicurezza fornendo ai soggetti che a vario titolo saranno impegnati nella sua predisposizione utili spunti per la redazione delle procedure ed esempi pratici di schede per la pianificazione e la registrazione delle attività previste dal sistema stesso.

Leggi tutto...

Chiarimenti sull'organizzazione di corsi per addetti al posizionamento della segnaletica stradale

formazione addetto segnaletica cantieri stradali[Aggiornamento del 18 febbraio 2019 - Il Decreto Interministeriale del 4 marzo 2013 è stato abrogato e sostituito dal Decreto Interministeriale del 22 gennaio 2019]

Rispondendo ad un'istanza presentata dall'ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali chiarisce che il numero massimo di partecipanti definito dal punto 5 del Decreto Interministeriale del 4 marzo 2013 e fissato in 25 lavoratori è da considerarsi valido sia per i corsi di formazione che per i corsi di aggiornamento.

Si ricorda a tal proposito che il citato Decreto Interministeriale definisce le procedure da adottare per il posizionamento della segnaletica per la delimitazione di cantieri stradali in presenza di traffico veicolare nonchè l’informazione, la formazione specifica e l'aggiornamento di lavoratori e preposti addetti all’apposizione e rimozione della segnaletica, e i dispositivi di protezione individuale che gli stessi devono indossare.

Leggi tutto...

Modello unico nazionale per la notifica ai sensi dell'art. 67 del D.Lgs. 81/2008

Pubblicato il 9 maggio 2014 in Gazzetta Ufficiale il decreto interministeriale del 18 aprile 2014 con il quale sono individuate le informazioni da trasmettere all'organo di vigilanza competente in caso di costruzione e realizzazione o di ristrutturazione o ampliamento di edifici o locali da adibire a lavorazioni industriali in applicazione dell'art. 67 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i..

Leggi tutto...

Emissioni industriali: modifiche all'Autorizzazione Integrata Ambientale

pollutionPubblicato a Marzo del 2014 ed entrato in vigore dal 11 Aprile 2014, il Decreto Legislativo n. 46 del 4 Marzo 2014, recepimento della Direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali, ha introdotto modifiche sostanziali al Testo Unico Ambientale in materia di emissioni in atmosfera, incenerimento e coincenerimento dei rifiuti e Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA).

Di seguito un'analisi delle principali modifiche apportate.

Leggi tutto...

SISTRI - nuove semplificazioni

consulente gestione rifiuti RomaPubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM del 24 aprile 2014 "Disciplina delle modalità di applicazine a regime del SISTRI del trasporto intermodale nonchè semplificazione delle categorie di soggetti obbligati ad aderire, ex articolo 188-ter comma 1 e 3 del decreto legislativo n. 152 del 2006" il quale indroduce un'importante semplificazione in materia di gestione dei rifiuti.

Infatti l'articolo 1 declina il seguente elenco degli enti e delle imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi obbligati ad aderire al SISTRI:

Leggi tutto...

Linee Guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico

Linee guida produzione conserveIl ministero della Salute ha pubblicato un utile guida dal titolo "Linee Guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico" realizzata dal Centro Nazionale di Riferimento per il Botulismo (CNRB).

Il documento è rivolto principalmente a tutti coloro che per tradizione producono in casa conserve alimentari, offrendo loro una serie di informazioni mirate in primo luogo a garantire la sicurezza microbiologica dell'alimento prodotto (con particolare riferimento al rischio di botulismo), senza tuttavia trascurare aspetti nutrizionali ed organolettici.

Leggi tutto...

Società di capitali - Individuazione del Datore di Lavoro

datore di lavoroLa Corte di Cassazione , Sezione IV, con la sentenza n° 4968 del 31 Gennaio 2014, ha ribadito un'importante principio in merito all'individuazione delle responsabilità in materia di sicurezza sul lavoro nelle società di capitali.

La Corte osserva che per tali società Corte in plurime sentenze, gli obblighi inerenti alla prevenzione degli infortuni ed igiene sul lavoro, posti dalla legge a carico del datore di lavoro, gravano indistintamente su tutti i componenti del consiglio di amministrazione.

Leggi tutto...